Ahi ahi ahi ahi, che dolore!

Posted by admin 12 settembre 2012 0 Comment 1378 views

Se vuoi infastidere un fisiologo -ma anche me d'altro canto!- digli che dopo l'allenamento di ieri senti l'acido lattico che ti sta attanagliando le gambe!

Se è educato si limiterà ad un sorriso forzato. Non oso immaginare se sia un tipo dal cuore caldo, invece!!

Questo, infatti, è uno dei falsi miti che si riufiutano di morire.

Il dolore muscolare che senti "il giorno dopo" un allenamento intenso non è indice della presenza di acido lattico -anzi, meglio dire lattato- nella muscolatura.

E ora ti spiego perchè:

Se hai mai corso su un terreno in discesa o hai eseguito degli squat curando in particolare la fase di carico (discendente), per esempio, hai avvertito anche tu quel dolore tipico -e lancinante- che ti assale le gambe il giorno dopo e che dopo 24 ore dallo sforzo raggiunge il suo picco.

In due allenamenti come questi, si è visto che la produzione di lattato non è così elevata. La causa, pertanto di questo indolenzimento muscolare, è la contrazione muscolare eccentrica. Non è altro un particolare tipo di attivazione muscolare durante la quale il muscolo produce forza allungandosi. Questo genere di contrazione produce un vero e proprio danno strutturale.

E il giorno dopo senti dolore. Tanto da non riuscire ad abbassarti ad allacciare una scarpa. E salire, ma ancor più scendere, le scale proprio non se ne parla.

Ma il giorno dopo ancora (cioè 48 ore dopo) ne senti ancora di più! Confermi? Si chiama DOMS (delayed onset muscle soreness) altrettanto detto dolore muscolare tardivo.

In poche parole dopo questo genere di contrazione (eccentrica) il muscolo è stato lesionato a causa di fattori meccanici. Bisogna ripararlo. Il prima possibile.

Come? Dopo un allenamento di questo tipo, nella tua fase di recupero, ti devi preoccupare di ridare "mattoni" al muscolo per riparare le fibre danneggiate.

Aminoacidi.

Sì ma quali? Senza dubbio quelli a catena ramificata (B.C.A.A. - brain chain amino acid). Poi risulta anche utile la glutammina. Si tratta di un aminoacido definito non essenziale che si trova in alimenti quali latte, yoghurt, formaggio, carni, frutta secca, soia, tacchino e i fagioli. Ha la funzione di favorire la risintesi del glicogeno e avviare la sintesi proteica. In termini pratici direi che "disinfiamma" la muscolatura.

Ti ricordo che la quantità di BCAA è di 1g per ogni kg di peso della tua massa magra; mentre la glutammina è sensibilmente attiva già a 2g.

Lo stesso dolore lo puoi avvertire anche dopo ripetute ad alta intensità su un terreno piano per esempio, o dopo sollevamenti ripetuti di carichi elevati ad alta velocità. Ma per altre cause.

E in questi casi cosa succede al muscolo? Il meccanismo è il medesimo?

Abbi pazienza. Rilassati. Sdraiati sul divano: ne parliamo nel prossimo post!

 

Write Your Comment

Seguimi su Twitter

La mia pagina facebook