Beviti l’estate

Posted by Elena Casiraghi 18 giugno 2013 0 Comment 1161 views

 Idratazione estate

E' incredibile. Continuo a bere.

Giro per casa con la borraccia piena di acqua.

E poi sulla scrivania ho altre bottiglie di acqua. Vuote. Come birilli da bowiling. La mia testa pesante funge da boccia.

Questo caldo ci ha colti di sorpresa. Senza concederci il giusto tempo per adattarci.

Mi sento come un cagnolino che lappa la sua ciotola colma di acqua. No stop.

Questa richiesta disperata di acqua è la necessità del nostro organismo di adattarsi alla nuova temperatura ed elevata umidità.

Il corpo, infatti, disperde il proprio calore principlamente attraverso:

-la sudorazione --> il corpo bagna la pelle col sudore per abbassarne la temperatura;

-l'evaporazione --> il corpo fa evaporare calore attraverso la pelle o la respirazione.

Di acqua, insomma, se ne perde molta per adattarci al nuovo clima. E deve essere ripristinata.

Quando poi ti alleni, bere diventa vitale!

Ad ogni litro di acqua persa, infatti, corrisponde un aumento della frequenza cardiaca (circa 8 battiti/minuto) e un rialzo della temperatura interna di 0,3 gradi C.

E quando avverti la sensazione di sete il tuo corpo ha già perso il 2% del suo peso corporeo. In acqua.

Il rischio di andare in ebollizione è elevato.

E allora bere è indispensabile.

Quotidianamente. Prima del riscaldamento e durante. Durante il tuo sforzo. E anche dopo la tua attività.

E a tavola?

Scegli alimenti freschi e ricchi di acqua. Non è un caso se la frutta e la verdura di questa stagione è molto ricca di acqua.

Pesche, meloni, anguria, susine. Pomodori, zucchine, melanzane, peperoni, cipolle, cetrioli.

Via libera ai frullati con latte o yoghurt e frutta fresca. Sempre bilanciati. Anche come colazione o recovery meal.

Prendi in piccola quantità i cibi che, invece, creano ritenzione di liquidi come pane, pasta, riso, patate.

 

About Elena Casiraghi

View all post by Elena Casiraghi

Write Your Comment

Seguimi su Twitter

La mia pagina facebook