Calorie: dobbiamo ancora crederci?

Posted by Elena Casiraghi 11 aprile 2013 0 Comment 1385 views

Calorie

Hai mai provato ad attraversare al supermercato il corridoio delle merende in scatola -e non solo quello?

E' una gara: i prodotti sugli scaffali ti urlano con colori scintillanti la quantità di calorie contenute.

"Solo 99 kcal" è la mia preferita.

Calorie calorie calorie: dobbiamo ancora crederci?

La caloria è la quantità di calore necessario per aumentare la temperatura di 1 grado C. Tale quantità di calore, però, dipende dalla temperatura iniziale del corpo ed è difficile da misurare con precisione.

D'altra parte il Sistema Internazionale di Unità di Misura prevede, al posto della caloria, l'uso del Joule, unità di misura dell'energia termica in funzione della temperatura, a sua volta misurata in gradi.

Il punto è che sul piano teorico è possibile esprimere la quantità di calore in unità di energia. Sì, certo, sul piano teorico.

Ma sul piano pratico?

In pratica l'organismo umano non si comporta come una macchina che brucia calorie.

Il corpo umano è un sofisticato complesso di cellule enzimi e ormoni e, per regolare l'energia termica e la temperatura corporea utilizza complessi meccanismi metabolici che non dipendono solo dalle calorie degli alimenti. Per questo motivo circa il 60% dell'apporto calorico giornaliero non viene utilizzato per il metabolismo.

Non è più sufficiente contare le calorie senza conoscere il reale significato di questo termine. Ci limitiamo a questa unità di misura come calcolo matematico senza sapere che una dieta con poche calorie non è sufficiente per dimagrire. E soprattutto non lo è per dimagrire bene.

Per scegliere cosa mettere nel carrello e cosa escludere è importante conoscere il contenuto dei macronutrienti di ogni alimento.

Quanti carboidrati, quante proteine e quanti grassi ha un alimento?

Non dobbiamo puntare alla quantità -se pur ristretta- ma alla qualità di ciò che scegliamo di ingerire.

200 grammi di yoghurt bianco magro hanno 91 calorie. Esattamente come uno snack ai cereali del mattino.

Il primo contiene 40% carboidrati (dal lattosio), 30% proteine (dal siero del latte e dalla caseina) e 30% di grassi (animali). Il secondo 100% carboidrati.

Il senso di sazietà e l'effetto sul nostro organismo è ben diverso. E anche il mantenimento del nostro peso forma.

Provare per credere.

 

Foto: mouthsofmums.com.au/

Biblio: "Strategie nutrizionali: sazietà dimagrimento e integrazione nello sport" A cura di Equipe Enervit - Sport Nutrition Report 2011

 

About Elena Casiraghi

View all post by Elena Casiraghi

Write Your Comment

Seguimi su Twitter

La mia pagina facebook