E dopo le ferie? Tutti in pista!

Posted by admin 4 gennaio 2013 0 Comment 1139 views

running2_620x350
Pssssst. Ehi ma...dormi ancora? Forza alzati!

E' tempo di riprendere in mano la tua forma fisica!! Mettiamoci al lavoro.

Per una buona parte di noi atleti, il periodo festivo è un'occasione per allenarci con maggior tempo e dedizione; per altri, invece, questo periodo è anche una buona scusa per rilassarsi, utilizzando una disciplina alternativa per svagarsi ma contenendo la perdita di forma.

E poi ci sono pranzi e cene di famiglia (e con gli amici), il cattivo tempo che sovente nella stagione invernale si mette di traverso e, non ultima, la Signora Pigrizia che, come la coda di un millepiedi, ci invita a prender posto sul divano. E a non mollarlo.

Il periodo delle feste, quindi, diventa un buon momento per dare una tregua al vostro corpo dagli allenamenti intensi e dalla routine e ricaricarsi di energia -e motivazione- per la lunga stagione a venire.  Un periodo di riposo seguito da un'adeguata alimentazione e un allenamento ad hoc progressivo è il metodo migliore per dare supporto alla ricerca della tua peak performance.

Capita di ritrovarsi in piscina o sul tuo percorso di corsa con uno o due chili di massa grassa in più e con qualche difficoltà a "spezzare" il fiato nelle prime sedute del nuovo anno.

A meno che non si debba affrontare una gara a breve, non accanirti con la perdita di questa piccola "zavorra". Ti sarà, infatti, sufficiente ritornare ad un'alimentazione bilanciata e consapevole per ritrovare il tuo peso forma. 

Come? Scegli ad ogni pasto una porzione di proteine magre (pesce, carne bianca, albumi d'uovo, affettati magri e sgrassati ed alimenti a base di soia) e accompagnala con una buona quantità di verdura (è l'unico alimento su cui non devi elemosinare) condita con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, tuo alleato. Accompagna il piatto con pane integrale (ma non esagerare) e termina con della frutta di stagione.

Per gli spuntini uno snack intelligente è lo yoghurt, bianco e magro, ideale se accompagnato da un frutto. In alternativa un cubetto di formaggio magro e un frutto.

L'ho definito uno snack "intelligente" perchè spezzafame e perfetto fornitore di proteine nobili per il post workout a supporto della tua muscolatura e zuccheri favorevoli a lenta assimilazione.

Limita i cibi zuccherini e...giù le mani dagli avanzi di dolci e dolcetti natalizi.

Attento al "mangiare inconsapevole": visualizza tutto ciò che desideri mangiare sulla tavola, non consumare nulla finché non hai le gambe sotto al tavolo. Il piatto pulito ci dà un obiettivo raggiunto. Spesso, infatti, ingeriamo bocconcini di focaccia, cubetti di goloso formaggio, calici di vino mentre cuciniamo, senza renderci conto che ingeriamo calorie "inutili" e non di prima scelta per ottimizzare le nostre energie.

Mastica lentamente e assapora i cibi: sarai maggiormente gratificato, ingerirai meno aria e il senso di sazità giungerà prima.

E quando fai la spesa scegli confezioni piccole: se abbiamo a  disposizione confezioni grandi tendiamo a consumare il 20-25% in più. La confezione grande ci porta ad aumentare la quantità di cibo assunto. Inconsapevolmente.

A seconda di quanto lungo sia stato questo periodo di pausa hai perso più o meno capacità aerobica e velocità. Se si tratta di un paio di giorni allora non hai niente di cui preoccuparti. Se si tratta di un paio di settimane non fatevi prendere dal panico: si riprenderà e qualsiasi e perdita di forza o velocità sarà solo temporaneo.

Dopo un breve periodo di allenamento a basso ritmo comincia a porre l'accento sulla frequenza.

E non dimenticare che la costanza dello stimolo è il segreto del miglioramento. Se in vacanza hai lavorato a basso ritmo, correndo piano o salendo con le pelli o facendo sci di fondo oppure hai fatto discese sulla neve no stop, non hai perso la tua capacità aerobica e la tua forza di base e riprendere a pieno ritmo sarà solo una questione di breve tempo.

Corpo e mente (nonché gola) ti saranno grati del periodo di relax. E' la privazione di qualcosa, infatti, che ne rafforza il desiderio.

Foto: Google Images

Write Your Comment

Seguimi su Twitter

La mia pagina facebook