Energia a piccole dosi per lo spirito e…le gambe

Posted by admin 3 aprile 2012 0 Comment 791 views

So già a cosa stai pensando.

No, no, tranquillo. Non sono affetta dalla sindrome del blogger pigro.

E' che quando viene - finalmente- la bella stagione e il cielo si apre, come fai a rinunciare ad un'indigestione di salite in bicicletta e stare davanti al pc a scrivere?! Impossibile resistere.

E allora via di pedalate, di scorci mozzafiato, di entusiasmo in borraccia e di energia in barretta.

E mentre pedalo su su sempre più su, mi guardo attorno per rigenerare mente e spirito, mentre una lucertola alla mia destra si fa più agile di me superando la mia ruota anteriore su un 15-18%.

Ma ad un certo punto, dopo due ore, la mente si appanna e le gocce di sudore iniziano ad oscurarmi la vista.

E' fatica. E' crisi.

Predico bene e razzolo male. Lo dico sempre. Ma mai imparo. Testa dura.

Estraggo abilmente dalla tasca dorsale - come un mago dal cappello- un gel. Faccio appello all'energia. Quella immediata e concentrata.

Ma ormai è troppo tardi.

E' guerra dichiarata alla fatica. Sono fuori tempo per armarmi.

Avrei dovuto farlo prima. Prima quando?

Quando ancora non ne sentivo il bisogno. Eh sì, perchè una volta che arriva la crisi, è ormai troppo tardi per rimediare. Una volta che hai svuotato le riserve, in corsa, è difficile ripristinare. Sarà un lento trascinarsi sino all'arrivo, credimi.

Bisogna giocare d'astuzia (senza lasciarsi distrarre dagli scoiattoli e dall'immensità delle montagne che, per carità, ti riempiono di energia...sì, ma solo lo spirito).

Ogni volta che parti per un allenamento lungo, di corsa o in bicicletta, valuta con tempo la tua strategia d'integrazione. Assumi energia a piccole dosi già a partire dai primi 40-50 minuti di allenamento/gara. Paradossalmente proprio quando non ne senti ancora il bisogno.

Proprio per evitare di svuotare anticipatamemente le tue preziose riserve di carburante.

Così la prossima volta sarai tu a dare la paga alle lucertole!

Foto: scoiattolo Google Images and foto bike from lisanorden

Write Your Comment

Seguimi su Twitter

La mia pagina facebook