Le fibre fanno fashion

Posted by admin 11 dicembre 2012 0 Comment 992 views

Ormai ce lo ripetono fino alla nausea. Le fibre fanno bene.
Questo ormai è saputo e risaputo.

La prima a dircelo è stata la nonna, quella che, non puoi negarlo, ha sempre ragione.

E io stessa non ho perso occasione per ricordartelo.

E la colgo nuovamente: non importa quanti anni hai, di che sesso sei, in quale parte del mondo vivi e che sport fai: la fibra offre molti vantaggi alla salute.

Il problema è che la maggior parte di noi semplicemente non ne assume sufficienza.
La quantità corretta da assumere al giorno è di 20 a 35 grammi. Pena che l'italiano medio ne consuma solo un terzo. Le ragioni di questa carenza sono tante: la frutta e la verdura piacciono poco, non sono abituati ad assumerla sin da piccini, non hanno tempo di prepararla. Oppure più semplicemente non sanno dove trovare la fibra o quanta ne sia contenuta negli alimenti che assume.

La fibra la trovi principalmente nella verdura e nella buccia della frutta. Ma anche nei cereali integrali, cioè non raffinati.
La fibra è una parte importante della dieta quotidiana.

In primis aiuta a soddisfare la fame (aumenta la sensazione di sazietà) e a mantenere il sistema digerente in perfetta forma.
La fibra, inoltre, contribuisce a diminuire anche i tassi di colesterolo cattivo.

Il primo passo per assicurarti di assumerne 25 grammi/giorno è quello di scegliere quotidianamente una o più delle seguenti opzioni, a seconda dei tuoi gusti e delle tue abitudini.

Ecco un esempio:
• ½ tazza di fagioli (8 grammi di fibra)
• 1 muffin preparato con farina integrale (4 grammi di fibra)
• ½ tazza di verdure cotte (4 grammi di fibra)
• 1 piccola mela (2 grammi di fibre)
• 1 manciata (circa 30 g) di mandorle (3 grammi di fibre)

Tieni presente che i prodotti di origine animale e i prodotti lattiero-caseari in genere non contengono fibre. E' semplice, bastano piccoli accorgimenti come ad esempio preparare un piatto di pollo con le mandorle o mettere nel tuo yogurt un pò di cereali crusca.

Sul mercato esistono due tipi di fibre e questo spesso ti manda in confusione: le fibre solubili e insolubili.
Non lasciate che questo sconcertati. Entrambi i tipi sono importanti, è per questo che la fibra dietetica totale (i due tipi sommati) è il valore da tener presente.

Ad ogni modo sappi che la fibra solubile si scioglie parzialmente in acqua, formando una massa gelatinosa nello stomaco e nell'intestino tenue che dà una sensazione di pienezza. E' anche quella che può ridurre il rischio di malattie cardiache. Alcuni esempi: farina d'avena, crusca di avena, buccia di mele, "pellicina" degli agrumi, i legumi.
La fibra insolubile, invece, non si scioglie in acqua, e aiutae i cibi, una volta ingeriti, a muoversi lungo il tratto digestivo. I cereali integrali, crusca, frutta secca, e verdure sono fonti particolarmente buone di fibra insolubile.

Chi dice che mangiare fibre è noioso e poco goloso??

Una grande ciotola di crusca col tuo yoghurt magro è già un ottimo modo per fare il pieno di fibre a colazione o nello spuntino. Se poi mescoli nello stesso yoghurt crisca e frutta è il top e guadagni gusto!

Ci sono poi un sacco di altri nutrienti (deliziosi!):

Perché non provi alcuni frutti? Sostituisci il succo di frutta con la frutta vera.
Sostituisci la pasta bianca con quella integrale. Lo stesso principio funziona con il pane.

Il corpo ha bisogno di acqua per funzionare con la fibra. Bastano piccoli accorgimenti per aumentare la quantità di fibre nella tua dieta senza perdere il gusto.

fibre

Write Your Comment

Seguimi su Twitter

La mia pagina facebook