Natale non per sport

Posted by admin 21 dicembre 2011 0 Comment 682 views

Giù le pinne. Via gli sci e togli la maschera. Appendi i remi e scendi dalla bici. Togli le pelli e slaccia le scarpette. Hai voglia di correre? No dai lascia stare. Almeno la notte Santa... E poi: tutti a tavola!

Il pranzo di Natale è quasi servito ma... occhio a non cadere in trappola.

Durante il classico pranzo natalizio, infatti, si assumono circa 3000 calorie. Ben 4-5 volte di più che in un pasto normale.

Nessuna ricetta magica. Per darvi qualche piccola dritta prendo spunto da Sani Help http://www.sanihelp.it/gallery/457/togli-peso-natale-consigli-eat-coach-parola-esperta/4772.html

Solo alcuni piccoli accorgimenti da adottare durante le feste, e non solo, per evitare di iniziare il nuovo anno appesantiti fisicamente e appannati mentalmente.

Mangia lentamente. Mastica bene e assapora i cibi con lentezza. Mangiare piano significa introdurre meno calorie.

Parola d'ordine: sazietà. Occorre tempo perché al cervello arrivi dallo stomaco il segnale di «pienezza»: se mastichiamo con lentezza permettiamo che la sensazione venga registrata dal cervello prima di aver introdotto troppo cibo.

Fermati e ascolta il tuo corpo. Tra una portata e l'altra, fai una pausa e ascolta il tuo corpo. Se ti è concesso, alzati da tavola per un breve periodo. In questa maniera interromperai il gesto automatico di consumare cibi senza la consapevolezza di farlo.

Pane e companatico. Evita di mangiucchiare pane o grissini mentre aspetti le portate principali. Sono calorie superflue che vanno ad aggiungersi a quelle (già abbondanti) dei piatti. Attenzione: non sono i grassi che fanno ingrassare ma il consumo abbondante di carboidrati a rapida assimilazione, come appunto pane e pasta.

 Al largo dagli antipasti. Tartine, torte salate, burro e maionese. I primi nemici della nostra dieta. Preferisci agli alimenti ricchi di grassi crudité in pinzimonio. Piccoli e semplici stratagemmi per limitare le calorie superflue e...fare il pieno di antiossidanti anche a Natale.

Preferisci il secondo piatto al primo. Limita il primo piatto. Preferisci il secondo piatto di carne o, meglio, di pesce (è più magro). Le proteine di carne e pesce contengono beta-conglicinina in abbondanza, un peptone che è molto efficace nello stimolare il rilascio della colecistochinina, l'ormone della sazietà.

A cena con leggerezza. Non eccedere nei pasti serali. Verso sera il nostro organismo tende a rallentare il suo metabolismo e, per questo, a incamerare tutte le calorie fornitegli sotto forma di grasso. Per la cena, quindi, preferisci piatti leggeri, poco elaborati e facilmente digeribili.

E infine, il brindisi. Brindare è facile. E sacrosanto. Ma attenzione: vini e liquori sono falsi amici. Tra un brindisi e l'altro infatti si assumono più calorie di quante se ne pensi. Il suggerimento è quello di alternare calici di vino, meglio se rosso in quanto ricco di antiossidanti, a bicchieri di acqua frizzante. Il gas delle bollicine dilaterà facilmente le pareti dello stomaco facendoti sentire più sazio con meno calorie.

Natale è tempo di ferie, di relax. Non dimenticarlo. Approfitta per allenarti ma senza stressarti. Prova il cross-training (vedi http://sporteat.wordpress.com/2011/12/20/winter-sport/ )

Foto da: http://multimedia.quotidiano.net/?tipo=photo&media=19349

Write Your Comment

Seguimi su Twitter

La mia pagina facebook