Prima di tutto, idràtati !

Posted by Elena Casiraghi 7 febbraio 2013 0 Comment 1319 views

Allenamento indoor cycling

Allenarsi d'inverno spesso è complicato.

Le temperature rigide e il maltempo non sempre ti concedono di muoverti all'aperto.

E così sei costretto a pedalare, correre e remare indoor.

Il vantaggio è senza dubbio che le attrezzature moderne ti permettono di ripetere il tuo gesto tecnico anche in ambienti protetti dalle avverse condizioni atmosferiche.

Ma...in pochi minuti ti trovi immerso in un lago. Di sudore.

L'aria degli spazi indoor ha una temperatura mite. Dai 15 ai 20 gradi circa. L'organismo, pertanto, si surriscalda, cioè aumenta la sua temperatura, sia a causa della tempertaura ambientale, sia per il lavoro meccanico muscolare che sta affrontando.

Il termometro, pertanto, sale. La spia della temperatura del motore si accende. Allarme! Sirene a tutto volume!

Bisogna abbassare la temperatura.

Processo di sudorazione avviato.

E così, attraverso i liquidi corporei sulla pelle, il corpo inizia a raffreddarsi.

Per questo è necessario bere costantemente durante l'allenamento. Acqua e sali minerali.

Ma non è tutto.

Dopo ogni allenamento, senza dubbio, lo stato di idratazione è variato rispetto all'inizio della seduta.

Quanto? Tanto quanto la differenza del tuo peso corporeo tra prima e dopo l'allenamento.

Terminato l'allenamento, pertanto, il primo pensiero dev'essere quello di reidratarti.

Se l'organismo non ritorna al corretto stato di idratazione, non può nemmeno avviare i processi di recupero energetico e muscolare. Lo sapevi?

Immagina i muscoli, a livello microscopico, come tanti grappoli d'uva. Ogni acino è una cellula muscolare che normalmente contiene acqua, sali minerali (principalmente potassio), carboidrati e proteine.

Dopo l'allenamento questi acini sono asciutti, immaginali come uvetta essiccata. In questa condizioni non sono in grado di ricevere zuccheri, aminoacidi e proteine per recuperare l'energia persa e avviare la sintesi di nuove proteine muscolari.

Bisogna ripristinarli.

E non c'è niente di più semplice e pratico, ma soprattutto utile che assumere acqua e sali minerali (specialmente potassio).

Per questo il pasto successivo all'allenamento deve contenere sia un alimento come fonte proteica e un alimento o più come fonte di carboidrati ma anche verdura in generose quantità e frutta per recuperare acqua e sali minerali.

Se l'allenamento, poi, è stato lungo e intenso e, pertanto la sudorazione abbondante, assumi sali minerali in polvere disciolti in acqua. Quanta acqua? Tanta quanta ne hai persa tra l'inizio e la fine dell'allenamento - monitora il tuo peso corporeo.

Anche in questo caso la miscela deve avere un sapore blando, non intenso.

Ricorda: il tuo primo passo verso il recupero è l'idratazione!

 

Foto:

In evidenza: www.improntaunika.it

 

 

 

About Elena Casiraghi

View all post by Elena Casiraghi

Write Your Comment

Seguimi su Twitter

La mia pagina facebook