Recupero: i benefici del massaggio

Posted by admin 7 febbraio 2012 2 Comments 1195 views

Cosa c’è di più piacevole di un massaggio, specialmente quando l’allenamento ti annienta?

E se poi migliorasse anche la prestazione sportiva?

Dati alla mano. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=Crane%20J.D.%2C%20Ogborn%20D.I.%2C%20Cupido%20C.%2C%20Melov%20S.%2C%20Hubbard%20A.%2C%20Bourgeois%20M.%20J.%2C%20Tarnopolsky%20M.A.

Secondo questo studio condotto dal Professor Tarnopolsky, appassionato da sempre di allenamento e metabolismo muscolare, il massaggio effettuato sui muscoli affaticati appena dopo l’allenamento sembra ridurre il dolore e aiuta i muscoli a recuperare. Facilita la riduzione dell’infiammazione, migliora il flusso sanguigno, diminuendo la rigidità muscolare.

Ma questa non è una novità. Il punto è che fino ad ora non si era mai compreso il meccanismo di tali benefici.

L’attività sportiva intensa provoca piccoli danni, come strappi, all’interno delle fibre muscolari, innescando così una vera e propria infiammazione. A questa infiammazione l’organismo reagisce riparando le cellule danneggiate. Se l’allenamento è stato molto intenso o si è lavorato secondo un meccanismo eccentrico (es. cadute in basso, camminata o corsa in discesa) i muscoli impiegheranno più tempo a recuperare, ritornando a regime più lentamente.

Questo gruppo di ricercatori ha scoperto che il massaggio, se effettuato appena dopo l’allenamento, può contenere la produzione di citochine, sostanze responsabili del processo di infiammazione, aiutando così a recuperare prima e in maniera più completa.

I massaggi, oltretutto promuovono la produzione di mitocondri – le piccole “centrali elettriche” che si trovano all’interno delle cellule muscolari dove avviene la conversione degli zuccheri e grassi in energia.

In sostanza, un massaggio sui muscoli stressati ci aiuta a recuperare meglio e prima.

Utile e dilettevole. Quale altra miglior ragione, quindi, per regalarci una coccola ?

Image

Per i curiosi: http://www.myhealthnewsdaily.com/2185-massage-reduce-inflammation-increase-energy.html

e http://triathlon.competitor.com/2011/02/training/triathlon-training-benefits-of-massage_106

Foto from: Google Images

There are 2 Comments

  1. - 14 febbraio 2012
      -   Reply

    D’accordissimo su tutta la linea. In particolare un massaggiatore “sensibile” saprà lavorare su muscoli contratti con la giusta pressione e saprà riconoscere piccoli infortuni sui quali non operare manualmente (perciò affidatevi a dei massaggiatori/fisioterapisti seri, non a quelli da spiaggia!). C’è da dire che un massaggio sportivo profondo spesso è tutto fuorchè una coccola (almeno nell’immediato) 😉
    Grazie come sempre a Elena per i suoi pezzi insostituibili per chiarezza e sintesi!

    • - 15 febbraio 2012
        -   Reply

      Grazie a te, Tito, per confermare e condividere le mie parole con l’esperienza di vero atleta.

Write Your Comment

Seguimi su Twitter

La mia pagina facebook