Alimentazione: i cibi che combattono lo stress

Posted by Elena Casiraghi 19 Maggio 2022 0 Comment 124 views

Se ultimamente ti sei sentito più stressato del solito o addirittura “stressato” è il tuo status perenne (o quasi), ti farà piacere sapere che esistono cibi in grado di ridurre stress e ansia aiutandoti a ristabilire una miglior gestione del tuo stato d’animo.

La dieta antistress

Il modo migliore per combattere lo stress è seguire una dieta sana ed equilibrata, che includa carboidrati, quelli che alzano più lentamente la glicemia, proteine da fonti magre e grassi buoni, oltre che una certa quantità di polifenoli, che puoi assicurarti attraverso la scelta di alimenti vegetali ricchi in colore e sapore.

Facendo il pieno – è un modo di dire ovviamente, consumane nelle giuste dosi – di cibi quali cereali integrali, verdure a foglia e proteine ​​magre garantirai al tuo corpo la quantità ottimale di nutrienti per combattere i problemi di salute fisica e mentale. Regola base, questa, che ora andremo a dettagliare per scoprire quei cibi antistress che ti aiuteranno a calmare la tua mente.

Cioccolato fondente

La credenza comune ci porta a pensare che sia un alimento malsano. In realtà, si tratta di un falso mito se… sappiamo sceglierlo. Anche la scienza ha dimostrato che mangiare cioccolato fondente può effettivamente renderci più felici. I motivi? Sono due. Stimola la serotonina e, al contempo, i polifenoli, di cui è ricco, favoriscono il flusso sanguigno anche a livello cerebrale. Ti stai chiedendo perché solo quello fondente? Semplice: contiene più flavanoli, cioè i polifenoli di cui sono ricche le fave di cacao. Hanno un’azione antiossidante e possono contribuire alla riduzione dello stress. Il beneficio è anche a carico di alcuni neurotrasmettitori che il cioccolato stesso nel suo insieme riesce a stimolare una volta che lo assumiamo. Mi riferisco ovviamente alla serotonina, non a caso anche definita “l’ormone del piacere” o “della serenità”.

Questo, sia chiaro, non significa che puoi iniziare a sgranocchiare tavolette di cioccolato ogni volta che sei stressato: il cioccolato funziona meglio come antistress se consumato con moderazione e come parte di una dieta sana e bilanciata.

Avena

Il porridge d’avena è ottimo in quanto è un alimento confortevole e che al tempo stesso stimola la sazietà. Non solo: l’avena ha anche un gran numero di proprietà salutari per stimolare il tuo benessere. Prima su tutti è un alimento che stimola il neurotrasmettitore serotonina, e già questo ci fa comprendere quando abbia un impatto positivo sul nostro umore e senso di rilassatezza. L’avena poi, in particolare quella decorticata, è anche ricca in un acido grasso (il G.L.A.), la cui sintesi endogena diminuisce con l’avanzare dell’età, in particolare nelle donne. Un buon motivo in particolare nella stagione estiva per preparare un’insalata fredda a base di avena decorticata.

Verdure a foglia verde

Le verdure a foglia verde dovrebbero essere una parte fondamentale della dieta di chiunque. Oltre ad aiutare a combattere lo stress, le verdure a foglia sono ricche di sostanze nutritive e nitrati vegetali che aiutano ad allenare il benessere donando peraltro una sensazione di energia e tonicità. E non a caso le verdure a foglia verde sono definite anche “alimenti funzionali”.

Oltre a essere ricchi in nitrati vegetali, che hanno un impatto altamente benefico sulla circolazione sanguigna, sono concentrati in folati, che aiutano l’organismo a produrre neurotrasmettitori regolatori dell’umore, come la serotonina, di cui ti ho già parlato nelle righe sopra, una sostanza chimica che “fa sentire bene”. È proprio nei periodi di stress mentale che l’organismo ha un bisogno aumentato di folati. E ancora: questo tipo di alimenti è ricco anche in magnesio, un minerale che favorisce il rilassamento di muscoli e cervello contribuendo, per esempio, a una qualità migliore del sonno.

Pesce

È ricco in acidi grassi omega-3, oltre che in proteine “magre”. Nella letteratura scientifica sono numerosi gli studi che attestano il beneficio di questi grassi buoni sulla riduzione di stress e ansia. Ricordati però di non superare il consumo di 350 g di pesce a settimana come raccomanda l’E.F.S.A. e di preferire i pesci pescati e quelli dal taglio più piccolo, come sgombri ma soprattutto sardine, alici e acciughe. Per raggiungere un adeguato apporto di acidi grassi omega-3 gli integratori di questo grasso buono proveniente da fonti marine potranno esserti indubbiamente di supporto. Preferisci quelli con le certificazioni I.F.O.S., Orivo e Friends of the Sea, oltre che caratterizzati dalla tecnologia entericare che riduce il rischio di ritorno di gusto e favorisce un miglior assorbimento a livello intestinale di questo acido grasso.

Cibi ricchi in vitamina C

A seconda della stagione agrumi, kiwi e broccoli oppure pomodorini e peperoni. La vitamina C ha non solo una potente attività antiossidante, ma al tempo stesso contribuisce alla sintesi di collagene. Ha una forte attività energizzante sulle cellule, un vero e proprio boost di energia. Proprio per questo motivo sarebbe opportuno consumare i concentrati di vitamina C, come ad esempio spremute o integratori, nelle prime ore del mattino e, al contrario, possibilmente, evitarli alla sera. A tal proposito, ricorda che la vitamina C favorisce l’assorbimento del minerale ferro a livello intestinale, dunque ricordati di accompagnare un alimento concentrato in ferro con una fonte di vitamina C. Anche la carenza di ferro, infatti, è una causa delle sensazioni di stanchezza fisica, della difficoltà a concentrarsi e a sviluppare memoria.

Dalla teoria alla pratica

Ora, nelle tue mani, hai una minima ma essenziale (se vuoi contrastare lo stress) lista della spesa. Non ti resta che uscire, spuntare ogni voce e goderti fino all’ultimo boccone i tuoi pasti. Perché, ormai lo sappiamo, è anche da lì che inizia la tua “operazione detox” dall’ansia. Umore, oltre che fisico, ringrazieranno.

Foto: Valentina Celeste

About Elena Casiraghi

View all post by Elena Casiraghi

Write Your Comment

Il mio nuovo libro